Miliardario regala 90 case ai poveri per festeggiare il matrimonio della figlia

0
576

Ajay Munot aveva all’inizio intenzione di celebrare per la figlia un meraviglioso matrimonio tradizionale, per cui aveva messo in preventivo una spesa di oltre 100.000 euro. Ma l’idea di spendere così tanti soldi in un evento di un singolo giorno, per quanto importante come il matrimonio della figlia, non lo ha convinto, soprattutto perché ha pensato a tutte le persone che vivono nella povertà.

Dopo numerose considerazioni, Munot si è convinto che il modo migliore per spendere quei soldi era costruire delle case per i cittadini dei quartieri più poveri, la proposta è stata appoggiata subito da sua figlia e dal futuro genero: “Sono molto contenta della decisione e la considero il regalo più bello per il mio matrimonio”, ha detto la ragazza.

Munot ha così fatto costruire una struttura composta da 108 unità abitative, con l’obiettivo di concludere l’opera per la data prevista per le nozze della figlia. Purtroppo solo 90 appartamenti sono stati completati in tempo, e gli sposi hanno personalmente consegnato le chiavi ai bisognosi selezionati per ricevere un’abitazione.

I requisiti per poter essere scelti per ricevere per questo fantastico regalo, erano che i candidati oltre ad essere poveri e vivere nella baraccopoli, non dovevano avere dipendenze da alcol, droga o gioco d’azzardo.

Le case sono decisamente spartane e rustiche per i nostri standard, ma sono molto più di quello che avevano mai sperato i loro nuovi proprietari di poter avere: tanto più che gli appartamenti sono tutti dotati di elettricità ed acqua corrente, cose che le persone e famiglie selezionate prima potevano solo sognare.