Google: grazie a Fotoscan riusciremo a digitalizzare anche le vecchie foto!

L'applicazione permetterà agli utenti di crearsi un'archivio di foto digitali partendo dalle vecchie foto. Le immagini si potranno salvare su Google Foto...

0
342

Chi di noi non possiede delle vecchie foto che vorrebbe avere anche in digitale? Bene da oggi sarà facile poterlo fare grazie a Fotoscan, l’applicazione di Google che promette di rivoluzione il mondo delle foto tradizionali, quelle cioè che sono state stampate sulla carta tradizionale e delle quali non abbiamo un corrispettivo in digitale.

L’utilizzo dell’applicazione Fotoscan su smartphone è molto semplice: servirà soltanto la fotocamera del nostro dispositivo che fungerà da scanner e ci permetterà di avere la nostra foto in digitale. Fin qui non sembra essere niente di innovativo, anzi. In realtà l’applicazione è in grado di migliorare la nostra foto in modo da renderla quasi come quella digitale.

Innanzitutto Fotoscan riesce ad individuare i bordi delle foto, inoltre riesce anche a raddrizzare l’immagine e di eliminare eventuali riflessi che si sono formati durante la digitalizzazione della foto. Insomma offre una serie di filtri che renderanno la nostra foto su carta tradizionale come quella realizzata in digitale.

Fotoscan può essere utilizzato su qualsiasi dispositivo con sistema Android o iOs e la sua applicazione è disponibile nei relativi store. Gli utenti sembrano apprezzare il servizio visto che in rete sono nati diversi hashtag che parlano dell’applicazione di Google.

Ma una volta digitalizzata la foto su Fotoscan dove le conserviamo? Ed è qui che entra in gioco Google, infatti sarà possibile utilizzare il servizio di storage chiamata Google Foto grazie al quale le nostre immagini potranno essere organizzate e facilmente ricercate in un secondo momento. Per l’occasione il servizio si è rinnovato offrendo nuove funzionalità agli utenti.

Google Foto è un servizio che può contare su più di 200 milioni di utenti e che punta ad incrementarli grazie l’applicazione Fotoscan. L’obiettivo è ovviamente dare del filo da torcere ai suoi rivali, uno fra tutti ovviamente Apple, ma anche altri importanti aziende del settore come Amazon oppure Facebook.