Fugge di prigione ma viene catturato di nuovo

0
718

Il 39enne James Edward Russell ha dato modo di provare che certe volte alla giustizia proprio non si sfugge. Soprattutto se si viene aiutati da una certa dose di sfortuna.

Russel era riuscito a fuggire da una prigione dello stato di Washington in cui stava scontando una pena per truffa e furto. Per evitare di essere subito trovato, Russell aveva ben pensato di depistare le ricerche evitando di andare a casa di amici o parenti perché certo che sarebbero stati i primi posti dove le autorità sarebbero andate a cercare.

Con questo intento quindi, il fuggitivo si è messo a sfogliare gli annunci di camere in affitto, perché di solito, prendere una stanza non avrebbe richiesto molte formalità ed informazioni e magari aggiungendo qualche dollaro in più sarebbe riuscito a farsi fare poche domande dal proprietario.

Russel ha così trovato un annuncio di una stanza offerta che faceva per lui, in una casa fuori mano, e non ha tardato a recarsi dal proprietario per discutere i termini dell’affitto della camera.

Ma,come detto all’inizio, la sfortuna ha seguito Russel fino a quella casa, perché il proprietario della casa si è rivelato essere una guardia carceraria che lavorava nel penitenziario da cui Russel era scappato qualche ora prima. Accortosi immediatamente di chi aveva di fronte, l’evaso è scappato a gambe levate, ma la guardia lo ha inevitabilmente riconosciuto e ha provveduto immediatamente ad avvertire la polizia, che ha arrestato Russel nel giro di un paio d’ore.