Allevatore denunciato per incuria su cavalli, malnutriti ed esposti al gelo.

0
560

Varese

Circa una dozzina di cavalli sono stati sequestrati ad un allevatore di un’azienda agricola in località Torbera, lo stesso è stato denunciato a piede libero per detenzione di animali in condizioni non compatibili con la propria natura.

Secondo le prime informazioni, in seguito ad una segnalazione, i carabinieri del comando Angera e di Gallarate erano intervenuti insieme alle autorità veterinarie dell’Ats Isubria, per verificare le condizioni di salute degli animali già qualche settimana fa. In quell’occasione erano state riscontrate delle inadempienze relative alle norme del buon mantenimento, dell’alimentazione e del buon riparo degli animali, infatti pare che per alcuni cavalli non ci fosse spazio sufficiente e strutture adeguate per ripararsi dal freddo e dalle intemperie. Per tanto i veterinari ed i carabinieri hanno provveduto a richiedere al proprietario della struttura solleciti miglioramenti per adempiere alle norme in vigore.

Recentemente poi, le autorità si sono recate nuovamente all’azienda agricola per verificare che l’allevatore avesse effettivamente provveduto a sistemare le mancanze segnalate la volta precedente. I carabinieri ed i veterinari non hanno riscontrato miglioramenti sufficienti a quanto richiesto e per tanto hanno proceduto con il sequestro degli animali e alla denuncia a piede libero del titolare dell’azienda.

I tredici cavalli sono stati trasferiti in altra struttura che, preventivamente avvisata, si è resa disponibile ad ospitare le povere bestie in attesa di verificare ulteriori aspetti della vicenda che non sono ancora del tutto chiari.